Apri un e-commerce di abbigliamento per massimizzare le vendite

31 Marzo 2020 13 minuti
aprire un e-commerce di abbigliamento

Se hai deciso di aprire un e-commerce di abbigliamento ma non sai da dove cominciare, sei nel posto giusto!

Il commercio online è il mezzo ideale per incrementare le vendite del tuo negozio fisico o per provare ad avviare l’attività dei tuoi sogni.

Ma per aprire un negozio online di successo e che generi i profitti sperati ci vuole tanto lavoro, pianificazione e investimenti.

L’esperienza nel fashion può aiutarti a districarti nella scelta dei capi, negli acquisti, nella gestione del magazzino e nella definizione del target. Sappi, però, che gestire un negozio fisico è diverso dalla vendita di abbigliamento online.

Uno dei segreti che accomuna l’e-commerce alla vendita offline è il modo in cui si presentano i capi.

In negozio, il capo d’abbigliamento viene descritto nei minimi particolari, dal tessuto alla vestibilità.

Anche nelle schede prodotto del tuo e-commerce si presentano allo stesso modo!

Una scheda prodotto ben fatta e ottimizzata in ottica SEO, infatti, aiuta a finalizzare la vendita e a soddisfare il cliente con informazioni complete.

Il web è un mondo potenzialmente infinito e variegato e, per far fruttare il tuo ecommerce, non puoi iniziare senza aver pianificato obiettivi e target.

Per non essere schiacciati dall’enorme concorrenza, è necessaria una grande attività di progettazione a monte.

Prima di lanciarti in questa avventura, valuta il tuo budget per la creazione del tuo ecommerce e per l’attività di promozione del tuo sito.

Dovrai inoltre risolvere e gestire eventuali passaggi burocratici, capire che software gestionali utilizzare e come organizzare la logistica e le spedizioni.

Se tutto questo non ti spaventa e sei ancora dell’idea di avviare la tua attività online, sappi che un e-commerce di abbigliamento online può regalarti grandi sorprese e soddisfazioni.

Se stai partendo da zero, ci sono aspetti che devi valutare

Se non hai un negozio fisico e devi aprire un’attività online ci sono diversi aspetti di cui dovrai occuparti.

La burocrazia

Per aprire una nuova attività, la prima cosa da fare è dedicarti alla burocrazia.

Per farlo devi registrare l’attività in questo modo:

  • apri la tua partita iva;
  • fai la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) al Comune o al Registro delle Imprese della Camera di Commercio;
  • iscriviti al Vat Information Exchange System (VIES), in caso di commercio con l’estero.

Posizionamento del brand

posizionamento del brand di un e-commerce

Per costruire un negozio online di successo, uno degli elementi fondamentali è il posizionamento del brand.

Il modo in cui il marchio viene percepito online e posizionato dai motori di ricerca è fondamentale.

Per posizionare il tuo brand online e farlo trovare dai tuoi potenziali clienti ci sono degli step da seguire:

  • organizza i contenuti testuali in modo coerente;
  • seleziona e inserisci le keyword pertinenti senza esagerare;
  • cura i contenuti del sito;
  • apri un blog;
  • fai la link building;
  • sfrutta i social;
  • organizza le strategie di vendita;
  • fidelizza i tuoi clienti;
  • cura l’estetica del sito.

Scelta del dominio di riferimento

Il nome del dominio per il tuo e-commerce è ciò che identifica il tuo brand online. Un nome personalizzato rende il tuo marchio di abbigliamento online più riconoscibile e professionale.

Grazie ad un nome univoco è più semplice rimanere impressi nella mente delle persone, facilitandole nella memorizzazione e nella ricerca.

Se non hai ancora idea di come chiamare il tuo negozio online, ecco alcuni suggerimenti per scegliere il nome adatto:

  • ispirati al nome della tua società;
  • scegli una parola che rifletta i prodotti che vendi;
  • trova un nome che ricordi l’etica del marchio;
  • non optare per nomi prolissi;
  • evita di copiare quelli esistenti;
  • cerca qualcosa di accattivante e che sia facile da ricordare.

Inventario e magazzino del tuo e-commerce

Per gestire la merce e il magazzino puoi scegliere tra due modalità: un magazzino reale o il dropshipping.

Lo strumento più funzionale per controllare con precisione l’inventario e i capi disponibili è un software gestionale.

Grazie a questi software specializzati nella gestione di inventari e magazzini puoi controllare:

  • giacenze;
  • best seller;
  • fatture;
  • resi.

Per la vendita in dropshipping, ci si rivolge a fornitori esterni per completare l’ordine, senza possedere un magazzino fisico.

In tal caso è il dropshipper a consegnare il prodotto al cliente.

Questa scelta ti permette di non avere giacenze e avviare il tuo commercio elettronico con un investimento minimo.

Spedizioni e rifornimenti logistici

Capire come consegnare i capi venduti è uno dei nodi cruciali per un sito e-commerce.

Per organizzare al meglio la logistica, puoi richiedere preventivi e informazioni a diversi corrieri così da capire le loro tempistiche e i costi di spedizione.

L’esperienza di acquisto degli utenti è fortemente legata al rispetto delle tempistiche. Una consegna nei tempi stabiliti è fondamentale per avere dei feedback positivi.

Nella scelta del corriere, quindi, dovrai selezionare quello in grado di rispettare al meglio i tempi di consegna.

Una volta aumentato il volume delle tue vendite e il numero delle spedizioni, sappi che il tuo potere contrattuale crescerà, dandoti la facoltà di trattare sulle condizioni.

Per quanto riguarda la scelta dei fornitori, devi individuare il tipo di merce da trattare e dove acquistarla. Per abbattere i costi, la soluzione migliore è quella di rivolgersi direttamente alle aziende produttrici. Generalmente questo tipo di azienda prevede costi ridotti all’aumentare degli ordini.

Altrimenti puoi acquistare direttamente da grossisti con magazzini fisici o da magazzini online.

Scelta della piattaforma

migliori piattaforme ecommerce

La scelta della piattaforma con la quale costruire il tuo negozio di abbigliamento online dipende molto dalle tue esigenze, dalla vastità del tuo catalogo, dalle dimensioni della tua azienda e dalle tue competenze tecniche.

Le migliori piattaforme per gestire un ecommerce sono Magento, Prestashop e Woocommerce. Vediamole nel dettaglio.

Magento

Magento è la piattaforma ideale per gestire una grande quantità di prodotti e un volume giornaliero di centinaia di ordini.

È uno dei CMS più utilizzati per la creazione di siti e-commerce. La sua struttura infatti permette di creare siti professionali ed estremamente funzionali per gli amministratori.

Vediamo quali sono i vantaggi di creare un ecommerce con Magento:

  • permette di gestire diverse tipologie di prodotto;
  • puoi coordinare contemporaneamente diversi negozi online, grazie alla sua gestione multistore;
  • è molto affidabile anche nei momenti di grande traffico;
  • garantisce un’ottima esperienza d’acquisto;
  • offre molti strumenti di analisi.

Prestashop

La caratteristica principale di Prestashop è la sua semplicità. Questa piattaforma infatti offre molte funzionalità con un’interfaccia grafica intuitiva e facile da gestire.

Prestashop è molto indicato per le realtà piccole e medie che decidono di aprire un negozio online.

Perché scegliere Prestashop?

  • ha prestazioni ottime;
  • è semplice da utilizzare;
  • ha un alto grado di personalizzazione;
  • offre strumenti di analisi del prodotto;
  • permette di gestire in autonomia catalogo, magazzino, spedizioni ed eventuali offerte;
  • è veloce e ottimizzato per i motori ricerca;
  • offre alti standard per la sicurezza delle transazioni e per la gestione dei dati personali degli utenti.

Woocommerce

Woocommerce è un plugin del CMS più utilizzato al mondo, WordPress. Per questo motivo offre molti vantaggi, oltre a essere estremamente versatile e intuitivo.

I motivi per cui potresti optare per Woocommerce:

  • è integrato con WordPress, quindi se possiedi già un sito costruito in Wp è la soluzione ideale per costruire il tuo e-commerce;
  • è facile e intuitivo;
  • versatile e semplice da personalizzare;
  • è responsive;
  • dispone di moltissime funzionalità aggiuntive;
  • la sua facilità d’uso aiuta a ridurre il tasso di abbandono, aumentando le conversioni.

Scelta dell’agenzia e-commerce

Per il successo del tuo negozio online non devi lasciare nulla al caso. Nello scegliere l’agenzia a cui affidare la creazione del tuo ecommerce valuta bene alcuni fattori:

  • il sito dell’agenzia ti piace?
  • i prezzi sono in linea con quanto avevi preventivato di spendere e con i servizi che offrono?
  • hanno esperienza nella creazione di siti e-commerce?
  • danno un servizio completo che include la creazione del sito, il suo posizionamento, la creazione di contenuti in ottica SEO, campagne di advertising, gestione dei social?
  • monitorano i risultati?

Quando avrai risposto sì a tutte queste domanda saprai di aver trovato partner giusto per la creazione del tuo negozio online.

Lanciare il proprio ecommerce attraverso una strategia di web marketing efficace

promozione di un ecommerce di abbigliamento

Dopo la realizzazione del sito, devi pianificare la tua strategia di web marketing per cominciare a vendere online in modo proficuo.

Lavorare sulla notorietà di marca e la riconoscibilità del tuo brand sono i primi passaggi per avere un negozio online di successo.

La pianificazione deve prevedere azioni di comunicazione integrata attraverso diversi canali e comprendere la compilazione delle schede prodotto, l’utilizzo dei social per la creazione di pagine e campagne di advertising, la creazione di un blog all’interno del tuo sito ecommerce, l’integrazione con le diverse piattaforme di ecommerce.

Schede prodotto e pagina categoria ottimizzate a livello SEO & UX

Le schede prodotto e le pagine categoria sono un canale fondamentale per portare clienti sul tuo ecommerce.

Cosa significa? Ottimizzare le schede in ottica SEO significa intercettare i bisogni e le query degli utenti, rispondendo in modo coerente con i loro intenti di ricerca.

Per ogni prodotto devi inserire informazioni precise e dettagliate, utilizzando le keyword corrispondenti.

Sulle tue schede prodotto, così come nelle pagine categoria, per rispondere alle domande dei tuoi clienti devi sempre inserire:

  • foto del prodotto e dei suoi dettagli;
  • informazioni con le caratteristiche del prodotto (taglie disponibili, colori, tessuti, abbinamenti);
  • prezzo ed eventuale sconto;
  • disponibilità immediata o successiva;
  • tempi di consegna previsti;
  • costo della spedizione;
  • recensioni e feedback;
  • una call to action che inviti il cliente all’acquisto.

Uno degli elementi importanti affinché Google apprezzi e non penalizzi il tuo sito è l’esperienza d’uso che sei in grado di offrire all’utente.

Per migliorare le vendite, le schede prodotto e le pagina categoria non solo devono essere ottimizzate in ottica SEO ma devono garantire un’ottima UX.

Per migliorare la user experience del tuo ecommerce:

  • aumenta la velocità di navigazione;
  • elimina gli elementi che appesantiscono la pagina;
  • inserisci il modulo di ricerca in ogni pagina;
  • rendi il tuo sito facile da esplorare;
  • usa menù semplici, mettendo in evidenza i link utili;
  • inserisci bottoni chiari che descrivano la reale destinazione;
  • inserisci il carrello in ogni scheda, con il contenuto e i prezzi;

Pagine social in grado di convertire i clienti

I social costituiscono un mezzo di diffusione e visibilità enorme per i brand e le aziende. Se vuoi aprire un sito di abbigliamento online, devi prevedere anche l’apertura e l’utilizzo dei vari canali social.

I social network infatti si stanno sempre più predisponendo in funzione delle piattaforme di ecommerce.

I social più utilizzati da chi ha un sito ecommerce di abbigliamento sono Facebook, Instagram, Pinterest e Whatsapp. Ad oggi sta diventando interessante per molti brand anche essere presenti su Tik Tok.

Creare pagine e profili sui social è totalmente gratuito e può aiutarti a vendere online i tuoi abiti. I profili sui social fanno crescere la brand awareness e stimolano le persone ad effettuare gli acquisti.

Puoi utilizzare le tue pagine aziendali per:

  • mostrare i capi delle nuove collezioni;
  • inserire i cataloghi;
  • proporre diversi outfit per incoraggiare acquisti multipli;
  • inserire contenuti interessanti che stimolino le persone a condividere la pagina e i post;
  • diffondere le novità di settore;
  • invitare le persone a visitare il tuo sito ecommerce per finalizzare l’acquisto.

Sulla tua pagina, inoltre, i clienti possono lasciare recensioni e commenti. Se i feedback sono positivi, tendono a coinvolgere altre persone ad acquistare, facendo crescere la fiducia e la popolarità del brand.

A livello di immagine, è molto accattivante integrare i feed dei social con il sito e-commerce.

Attraverso i social, inoltre, puoi attivare anche campagne di influencer marketing, molto utilizzate e apprezzate nel settore fashion.

Campagne pubblicitarie per aumentare la visibilità dei tuoi abiti

A livello statistico, oltre il 75% di chi acquista online dice di essere stato influenzati dai social. Questo dato ti fa capire l’importanza di questi mezzi per la crescita del tuo shop online.

Le pagine social sono un ottimo strumento di comunicazione ma per raggiungere risultati hanno bisogno di essere promosse e pubblicizzate.

Anche sui social network la concorrenza è altissima ed è necessario stabilire un budget da investire nelle ads. Nella pianificazione delle campagne sarai tu a decidere la somma da investire e quali obiettivi vuoi raggiungere.

Attraverso le metriche dei social e gli strumenti di analisi di Google è possibile monitorare il comportamento di acquisto degli utenti. Analizzando i dati, potrai avere informazioni utili all’implementazione del tuo sito, all’acquisto dei prodotti e alla scelta del target.

Integrare i prodotti su Amazon

Chi acquista online, generalmente, prima di concludere il processo di acquisto, visita i marketplace per confrontare i prezzi e vedere le recensioni.

Integrare i propri prodotti con piattaforme come Amazon ed eBay ha quindi moltissimi vantaggi per un sito ecommerce:

  • aumenta la visibilità dei prodotti e del brand;
  • offre la possibilità di affacciarsi su un bacino di utenti enorme;
  • aiuta a smaltire il magazzino;
  • non ha spese oltre alle commissioni sulle vendite;
  • facilita il processo di acquisto degli utenti già registrati che non devono di nuovo effettuare la registrazione sul sito.

Recuperare gli utenti che hanno visitato il negozio online senza acquistare prodotti

Forse non sai che solo il 3% delle persone che visitano un negozio online conclude il processo con un acquisto. Questo significa che il 97% abbandona i siti senza aver comprato nulla.

Questo dato non ti deve scoraggiare! Per far tornare le persone sul tuo sito si utilizza il retargeting, un processo tramite il quale si raggiunge chi aveva mostrato interesse per il tuo sito o per i tuo social ma non ha completato l’acquisto.

Il retargeting, o remarketing, si basa sull’utilizzo di cookie e pixel. Quando un utente arriva sul tuo sito viene tracciato e, nei giorni successivi, attraverso una campagna di retargeting viene raggiunto da messaggi pubblicitari che rimandano al sito.

Questo processo può far aumentare notevolmente le vendite del tuo e-commerce.

Quali sono i vantaggi del retargeting?

  • aumenta le conversioni del sito;
  • migliora la notorietà della marca e la sua percezione;
  • fa tornare i visitatori sulla pagina;
  • permette di creare annunci personalizzati in base ai comportamenti degli utenti sul tuo sito;
  • al crescere del tasso di conversione si abbassa il costo per acquisizione;
  • posiziona il brand nella mente delle persone.

Le campagne di retargeting possono essere impostate sia sui social che su diverse piattaforme come Google Ads e AdRoll.

È arrivato il momento di aprire il tuo e-commerce di abbigliamento online

Adesso che ti abbiamo spiegato quali sono i passaggi per aprire il tuo negozio online è arrivato il momento di fare una to do list:

  1. Registra la tua attività;
  2. Valuta come posizionare il brand;
  3. Scegli il dominio da acquistare;
  4. Seleziona un software per la gestione di inventario e magazzino;
  5. Valuta come effettuare le spedizioni e seleziona i fornitori;
  6. Scegli un’agenzia che si occupi del tuo e-commerce a tutto tondo.

Quest’ultimo punto è quello più importante.

L’agenzia infatti ha un ruolo strategico nel decretare il successo del tuo negozio online.

Noi di Consulenza E-commerce mettiamo a disposizione il nostro team per offrirti un lavoro accurato e che garantisca risultati.

Dopo uno studio della tua idea imprenditoriale, valuteremo insieme la piattaforma più indicata per costruire il tuo sito di vendita online e ci occuperemo di creare una strategia di web marketing efficace.

Metteremo a tua disposizione le nostre competenze SEO per ottimizzare le schede prodotto e le pagina categoria.

Ci occuperemo della creazione e della promozione dei tuoi canali social e di pianificare le campagne adv.

Ora che sai come muoverti per creare un e-commerce è arrivato il momento di aumentare le vendite! Contattaci e fai decollare il tuo negozio online.


Consulenza E-Commerce è un’agenzia di Milano specializzata nella creazione, ottimizzazione e crescita di siti e-commerce. Un team di oltre 50 persone verticali sul commercio elettronico segue i progetti in tutte le loro fasi, dall’idea alla realizzazione.
Scrivici per informazioni

Articoli correlati